Questo sito consente l'invio di cookie anche a terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

IT
Loading...

Il 14 novembre 2018, la classifica delle marche arriva per il 4° anno in Italia e, con cinque edizioni internazionali all’attivo, diventa un indicatore della percezione dei brand nel mondo. Le novità del 2018: i Golden Agers sotto la lente e Andrea Bocelli, keynote speaker d’eccezione.

Sono sempre di più i paesi che hanno “adottato” questa innovativa classifica, nata in Germania 15 anni fa, e che si è estesa anche a Francia, Belgio, Cina e Russia. In Italia, accanto alle tre categorie principali Best Corporate Brand, Best Product Brand, Best Growth Brand ogni anno viene presentata una ricerca inedita su qualche aspetto peculiare della nostra società. Nel 2018 per la prima volta si scopriranno le marche preferite dai Golden Agers. Un’indagine certamente non banale nel nostro paese, dove il 28,3% della popolazione è sopra i 60 anni e rappresenta la fascia di maggior reddito.

I vincitori non sono designati da una giuria, ma nominati sulla base dell’affezione che i consumatori hanno per i brand. Quello che rende “Best Brands” unico nel suo genere è l’importanza data alla relazione tra marche e consumatori grazie a un’analisi scientifica, accurata e ‘super partes’ condotta da GfK su 4.500 casi.

Questa edizione con l’Innovation Award ha deciso di premiare Andrea Bocelli, per i traguardi raggiunti con la Fondazione Andrea Bocelli

Il rilievo di Best Brands per il mondo delle marche è confermato anche dal significativo patrocinio di UPA e dai partner prestigiosi che affiancano Serviceplan e GfK (che idearono già la prima edizione tedesca nel 2004): Rai Pubblicità, Il Sole 24 Ore, IGP Decaux e ADC Group.

Per informazioni è consultabile il sito italiano: www.best-brands.it